Abrir en una nueva pestaña - Resultados de búsqueda
library

Anna Macchioni – Decoupage decorazioni

Categoría

Entrevistas

Fecha de publicación

22/12/2022

Descrivi la tua professione, dando dettagli sui prodotti, i servizi, le competenze specifiche e il saper fare.Ho iniziato questa attività per caso, poi amiche mi hanno chiesto di realizzare oggetti per loro e dopo qualche anno ho conosciuto una persona che esponeva in un mercatino proprio sotto la Ghirlandina e da lì non ho più smesso. Io, come dico sempre, vendo per recuperare soldi che subito investo per altro materiale. Non si guadagna, ma posso condividere la mia passione con altre persone con cui si è formato un bel gruppo e come dico sempre ci guadagno dal lato umano.

Mi capita di imbattermi in oggetti nuovi o malandati che però hanno un loro fascino, vuoi per la forma o per la loro storia. Non so bene come, ma nella mia testa li vedo come nuovi decori riportati a nuova vita. A volte è il contrario, se vedo una carta con un bel disegno cerco l’oggetto giusto al quale abbinarla.

Mi è capitato di collaborare con vicini di mercato. Ad esempio se di fianco una persona che fa bigiotteria, presto alcune delle mie scatole portagioie e io espongo sul mio banco e indosso delle sue creazioni oppure con altri capita di scambiare idee su abbinamenti di colore o tecniche scambi di informazioni in varie.

Che materiali usi? Come e dove te li procuri?Uso colori e vernici all’acqua per questo non impattanti nell’ambiente che secondo me abbiamo già abbastanza.

Descrivi le tecniche, gli strumenti e i materiali che usi nel tuo lavoro.Uso carte stampate, colori, pennelli e tanta fantasia.

Qual è il profilo tipico della tua clientela?I destinatari sono persone che apprezzano il fatto a mano, siano essi giovani o meno giovani. Io faccio i mercatini per hobbisti artigiani e devo dire che le persone tornano a cercarmi, quindi mi ritengo abbastanza soddisfatta anche perché il nostro tempo lo regaliamo e vendiamo a prezzi bassi.

A che età e in quali circostanze hai iniziato questo lavoro?

Dove e per quanto tempo sei stato formato prima di essere pronto per iniziare la tua attività? In un istituto di formazione, con un artigiano o entrambi? Quale pensi sia il modo migliore per imparare il tuo lavoro oggi? Scuole, formazione con artigiani …?

Che ruolo hanno «talento» e «creatività» nella tua professione?

E per quanto riguarda l’innovazione, quali sono i cambiamenti da quando hai iniziato? Utilizzi nuovi materiali, strumenti o processi nella produzione e nel marketing? Qual è l’impatto dell’innovazione sulla tua performance? Come potrebbe la tua professione essere ancora più innovativa?Il découpage è un superclassico, quindi impossibile rinnovare senza snaturare la sua essenza, ma di recente ho trovato immagini non floreali che userò in futuro.

 

Qual è il modo migliore per imparare la tua professione?

Qual è il tuo messaggio per le generazioni più giovani che vorrebbero scegliere la tua professione?Quello che dico sempre a chi partecipa le prime volte al mercato è divertiti, crea, sperimenta e soprattutto sii curiosa. Non si guadagna in monete ma dal lato umano, che è una cosa importante.

Otros recursos

Manuel Faustino Fernàndez

Entrevista de Manuel Faustino Fernandez

Descripción de mi profesión, productos, servicios, experiencia y conocimientos. soy un joyero -creador, especializado en…

INTERVIEW – Sabrina Cavaglia

This interview is part of a series of interviews with European craftspeople conducted in collaboration…

INTERVIEW- Ricardo Cambas and Agustín Castellanos, Mudejar art carpenters

This interview is part of a series of interviews with European craftspeople conducted in collaboration…

INTERVIEW- Hugues De Bazelaire, tailleur de pierre

Cet entretien fait partie d’une série d’interviews réalisées auprès d’artisans européens en collaboration avec FRH,…

Invita a un contacto